Linfodrenaggio

Il linfodrenaggio secondo il metodo Nemez brevettato, viene praticato , quattro giorni alla settimana per un totale di circa dodici da due volontarie, non operate, professionalmente preparate, che regolarmente si aggiornano, alle pazienti che già soffrono di “braccio grosso” (linfedema) o alle pazienti appena operate, al fine di prevenire tale complicazione. Segue un trattamento di massoterapia meccanica con due macchine di ultima generazione. Durante queste sedute è sempre presente una volontaria operata perché importante è la condivisione dell’esperienza di malattia.

Accoglienza

Disponibilità all’incontro nei reparti di chirurgia e oncologia con le persone in trattamento che lo desiderino, a cui viene distribuito un opuscolo che illustra modi corretti di comportamento e attenzioni particolari da seguire dopo l’intervento e durante le successive cure; viene proposto anche un secondo opuscolo: Normativa per la tutela dei pazienti affetti da patologie oncologiche redatto con la supervisione del dott. Antonio Quaranta del Servizio igiene e sanità pubblica dell’ULSS N.1. Per entrambi gli opuscoli è stato determinante il contributo finanziario del CSV.

Disponibilità di incontri di ascolto e mutuo aiuto con le volontarie.

Disponibilità per le pazienti di colloqui personalizzati con la psicooncologa che regolarmente segue il gruppo delle volontarie.

Fornitura gratuita alle pazienti operate di mastectomia e a cui non viene effettuata la ricostruzione, di protesi provvisorie confezionate in materiale anallergico da una nostra volontaria. Contemporaneamente viene indicato l’iter da seguire per l’ottenimento della protesi di silicone fornita dal Servizio Sanitario Nazionale.

Benessere

Corsi di movimento dolce di riabilitazione funzionale e approccio allo yoga da novembre a maggio a cadenza bisettimanale.

Corso di ginnastica posturale con esercizi specifici individualizzati di corretto portamento, respirazione e rilassamento, da novembre a maggio con cadenza settimanale

Corso di acquaticità acquagynper un miglior uso del movimento delle braccia e del busto, una volta l’anno durante il mese di agosto per due giorni a settimana nella piscina comunale. I corsi sono tenuti da volontarie professionalmente preparate, già insegnanti di educazione fisica che continuamente aggiornano le loro conoscenze . I nostri sentiti ringraziamenti vanno all’Amministrazione Provinciale per la disponibilità della palestra, alla Società Sportivamente Belluno, per l’ accoglienza in piscina e all’ ‘Associazione “Cucchini”, che ci ospita nella sua bella sala.

Tutto quanto sopra elencato è reso possibile grazie all’infaticabile personale, volontario, che si occupa della segreteria.